E-Sports Scommesse

Abbreviazione di sport elettronici, gli esports sono videogiochi competitivi a livello professionale. Come per gli sport convenzionali come il calcio, il tennis, il basket e molti altri dove vengono organizzati periodicamente tornei e campionati in cui i migliori giocatori e team del mondo possono competere per premi in denaro e notorietà, gli eSports fanno lo stesso, riunendo singoli giocatori o squadre di giocatori per combattere in videogiochi competitivi come League of Legends, Overwatch o CS:GO. Per questo motivo, noi di bonusscommesse.pro abbiamo creato una panoramica sui migliori scommesse Esports.

esports

Queste competizioni, di anno in anno entusiasmano sempre più spettatori, ragion per cui la popolarità sta conquistando pian piano ogni porzione del mondo. Entusiasmanti come lo Sport “reale”, gli eSports scommesse stanno diventando sempre più importanti nel mondo delle scommesse. Anche i migliori bookmakers lo hanno capito e offrono dei vasti palinsesti con scommesse esports.

Bookmaker
Snai Snai Logo
Bonus massimo e percentuale
100% fino a
300 €
Esclusivo
Dep. minimo & quota min.
10 € / 1.50
Requisiti di giocata
Bonus da giocare 8 volte
Valutazione Italia_89 all_countries Bonus di benvenuto_1 all_bonus_types exclusive general 300 10.00
Bookmaker
Eurobet Eurobet Logo
Bonus massimo e percentuale
50% fino a
200 €
Dep. minimo & quota min.
10 € / 2.00
Requisiti di giocata
Bonus senza condizioni di giocata
Valutazione Italia_89 all_countries Bonus di benvenuto_1 all_bonus_types general 200 9.00
Bookmaker
William Hill William Hill Logo
Bonus massimo e percentuale
100% fino a
215 €
Dep. minimo & quota min.
5 € / 2.00
Requisiti di giocata
6 scommesse
Valutazione Italia_89 all_countries Scommesse gratis_5 all_bonus_types general 215 9.00

Quali bookmakers offrono scommesse eSports?

Uno degli aspetti spesso sottovalutati da chi non conosce questo fenomeno è quello della possibilità di effettuare scommesse esports.

Questo può essere fatto sia su tornei che su match singoli di eSports, grazie ai principali giganti del mondo delle scommesse online, che per forza di cose hanno notato subito il potenziale che gli eSport garantiscono in termini di giocate.

Tra i vari siti possiamo notare la presenza di Snai, William Hill e Eurobet, Planetwin365 e molti altri che sono per l’appunto i più famosi siti di betting, online e non solo.

Ma che tipologie di puntata esistono? A parte qualche eccezione, non si distaccano molto da quelle convenzionali: in un match tra due giocatori o team dovrete indicare quello che vedete come favorito per la possibile vittoria dell’incontro/scontro.

Come avrete ben capito questa sarà ed è già attualmente una nuova ala riguardante le scommesse online, alla quale chiunque, videogiocatore o semplice persona informata può accedere.

Dove posso guardare gli eSports?

Trattandosi di eventi sportivi virtuali, il luogo più comune per guardare gli eSports è ovviamente online. Computer, tablet, smartphone e smart TV sono tutti perfettamente in grado di permettere la visualizzazione in streaming di eventi live in modo totalmente gratuito.

I servizi di streaming più popolari e conosciuti sono attualmente Twitch e YouTube. Questi due portali di streaming offrono la possibilità di guardare molti tornei ufficiali di ESport, semplici gameplay e altri contenuti sul videogioco e sui players stessi.

Gli E-sport si stanno facendo spazio anche nella televisione tradizionale, purtroppo però non c’è ancora niente di simile in Italia. Canali internazionali ed europei come quelli di ESPN e TBS invece, hanno trasmesso alcuni eventi eSportivi, quindi questo fa capire che mentre la popolarità di questo sport continua a crescere, cresce di conseguenza anche la copertura televisiva.

Quali videogiochi sono inclusi negli eSports

I videogiochi validi per gli esports più popolari degli ultimi anni sono League of Legends (LoL), Call of Duty (CoD), DOTA 2, Overwatch, Starcraft, Fortnite e Counter Strike Global Offensive (CS:GO).

Questo elenco include solo una manciata di videogiochi presenti nelle competizioni di eSport, in realtà l’elenco è abbastanza lungo e comprendere moltissimi generi videoludici, Sparatutto in prima persona (FPS), Corse, Platform, Carte e molti altri.

Come hanno avuto inizio gli eSports

I primi tornei competitivi fatti con i videogiochi risalgono agli anni 70/80, con i migliori giocatori del mondo in competizione per i punteggi più alti nei giochi arcade classici come Pac-Man e Donkey Kong. Ovviamente le cose sono migliorate negli anni 90 con l’aiuto di Internet, e anche grazie al fatto che sono stati rilasciati giochi più complessi e profondi nelle loro meccaniche, aprendo la strada a tornei in giochi come Quake, Counter Strike e Warcraft.

Ma è negli anni 2000 che gli Esports hanno davvero iniziato ad esplodere, con tornei per videogiochi come StarCraft (1998) e Warcraft III che furono addirittura trasmessi in televisione in alcune parti del mondo e trasmessi in streaming online in altri. Gli Stati Uniti d’America hanno avuto un vero assaggio degli eSports dal 2005/2008 quando la ESPN ha ospitato Madden Nation, una competizione del videogioco relativo al football Madden NFL.

Per forza di cose negli anni successivi sono nati servizi di streaming online come Twitch e YouTube Live che hanno contribuito a far esplodere l’eSport nel fenomeno che è diventato oggi, rendendo visibile a milioni di videogiocatori in tutto il mondo gli eventi più importanti e le imprese dei loro beniamini.

Quali sono i principali campionati e tornei di eSports?

Ci sono molti campionati di eSport in tutto il mondo che sono dedicati a videogiochi specifici. Questi includono Counter Strike: Global Offensive League, League of Legends Championship Series, Overwatch League ed il DOTA 2 World Championship. I maggiori campionati di eSport di terzi sono l’Electronic Sports League (ESL) e la Major League Gaming.

A questo punto vi auguriamo un grosso in bocca al lupo e vi invitiamo a seguirci per maggiori informazioni su questo mondo.