Offerte per le scommesse sulle Elezioni Politiche Italiane 2018

Francesco
28-02-2018

La settimana scorsa vi abbiamo parlato della prima volta delle scommesse relative alle elezioni politiche che si terranno in Italia questa domenica, il 4 marzo, facendovi una panoramica generale.

A pochi giorni dal fatidico evento che potrebbe cambiare le sorti del nostro paese andiamo a vedere chi sono i favoriti dei vari bookmaker.

Come detto già la settimana scorsa, le elezioni, così come altri argomenti suscettibili di “rivolti morali”, come possono essere tematiche legate alla religione ecc, non possono essere oggetto di scommesse, bonus scommesse online o di qualsiasi altra attività ludica legata al gioco d’azzardo da parte dei bookmaker che operano in Italia con la licenza AAMS, almeno per ora.

elezioni politiche italiane 2018
© Ladbrokes

Per questo, anche se le norme comunitarie lo permetterebbero, non sono state permesse puntate sulle elezioni del prossimo 4 marzo, al contrario delle elezioni francesi o statunitensi, che visto che riguardavano altri paesi, non sono rientrate nel giro delle scommesse vietate.

Tuttavia come abbiamo puntualizzato anche la settimana scorsa i bookmaker stranieri non subiscono le stesse rigide regole dei bookmaker che operano in Italia e quindi gli scommettitori possono liberamente scommettere su questo evento tramite questi.

Prima di andare oltre vi ricordiamo che sul nostro portale è possibile trovare un confronto bonus benvenuto messi a disposizione da tutti i bookmakers legalizzati AAMS in Italia. Prima di darvi un quadro delle quote delle più importanti piattaforme continentali, è ben contestualizzarle.

Come? Semplice, attraverso i risultati dei sondaggi che sono stati effettuati fino a una decina di giorni fa prima che ogni altra indagine ufficiale fosse vietata visto che mancavano solo due settimane alle elezioni.

Dagli ultimi sondaggi la coalizione di centro-destra, formata principalmente da Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia, è risultata in testa alle preferenze degli italiani, seguita a poca distanza dal Movimento 5 Stelle, che concorre da solo, mentre molto più lontano in terza posizione si piazza la coalizione di centro-sinistra, guidata dal PD e da qualche altro partito minore. Tuttavia anche gli ultimi sondaggi informali condotti fino a pochi giorni fa hanno confermato questa tendenza.

Ne risulta, quindi, che il centro-destra sia nettamente favorito sui propri avversari, ma andiamo a vedere come ciò si tramuti nelle quote grazie al lavoro certosino effettuato da parte di BonusscommessePro.

Analisi delle quote offerte dai bookmakers esteri

Nonostante il Movimento 5 Stelle sia il primo partito, la coalizione per il centro-destra fa la differenza tanto che la vittoria per questi ultimi raddoppia la posta (rispetto all’iniziale 1,90), mentre la vittoria dei pentastellati è offerta a 2,10 (rispetto al precedente 2,30) e quella del centro-sinistra a 2,70.

Le quote, però non si fermano alla coalizione vincitrice, ma si soffermano anche sulle percentuali di vittoria. Per quanto riguarda il centro-destra una percentuale di consensi tra il 34% e il 37% la quota si attesta a 1,60, fra il 37% e il 39% a 2,50 e Dal 39% al 41% a 3,30.

Per quanto concerne il Movimento 5 Stelle, invece, una preferenza tra il 25% e il 27% arriva a 1,80), tra il 27% e il 29% a 3,50 e dal 29% al 33% 5,00. Tuttavia sono anche altri i mercati su cui scommettere tra cui troviamo il primo ministro scelto dal Presidente della Repubblica ma anche il partito che avrà più seggi alla Camera dei Deputati.

Gentiloni proposto a 3,00, Tajani a 3,25, Di Maio a 7,00 e Calenda a 6,00 sono i favoriti per la prima tipologia di scommessa, mentre per la seconda è davanti il M5S quotato a 1,33, seguito da PD a 3,75, Forza Italia a 13,00 e Lega Nord a 21,00.

Ovviamente questi sono solo numeri, ma la sensazione degli esperti è che nessuno riuscirà a ottenere una maggioranza e si preannuncia un altro governo di larghe intese. Sarà veramente così?